Salta al contenuto

Notizie dall'Ordine Notizie dall'Ordine

Indietro

Revisori legali: Protocollo sull'equipollenza della fpc

Con l'informativa n. 15 del 14 febbraio 2018 (il testo a questo link) il Consiglio Nazionale segnala il protocollo d'intesa siglato con il Ministero dell'economia e delle finanze (Mef) per il riconoscimento dell'equipollenza della formazione assolta dagli iscritti negli albi dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ai fini dell'adempimento dell'obbligo formativo dei revisori legali di cui all'art. 5 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39. Nel protocollo d'intesa sono state definite le modalità operative attraverso le quali il Consiglio nazionale procederà all'accreditamento degli eventi formativi ai fini del riconoscimento dell'equipollen za e le modalità attraverso le quali gli Ordini, per il tramite del Consiglio Nazionale, trasmetteranno annualmente al Ministero i dati relativi all'assolvimento dell'obbligo formativo da parte dei propri iscritti.

Nel frattempo Con circolare n. 6 del 28 febbraio 2018 (il testo a questo link) la Ragioneria generale dello Stato ha diramato le istruzioni attuative dell'articolo 5 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 e successive modifiche e integrazioni, in materia di formazione obbligatoria dei revisori legali per l'anno 2018.

Ricordiamo infatti che a partire dal 1º gennaio 2017 tutti i revisori legali iscritti nell'apposito Registro sono tenuti a partecipare a programmi di formazione continua secondo le modalità previste dalla legge.

Sul tema si segnala che la Ragioneria generale dello Stato ha pubblicato Circolare 19 ottobre 2017, n. 28 Nuove istruzioni in materia di formazione continua dei revisori legali iscritti nel Registro, ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, come modificato dal decreto legislativo 17 luglio 2016, n. 135, (testo a questo link) in cui si precisa che la data ultima per l'assolvimento non è il 31 dicembre 2017 ma il 31 dicembre 2018.

Nello stesso periodo con determina del Ragioniere generale dello Stato prot. n. 183112 dell'11 ottobre 2017 è stato adottato un aggiornamento del programma annuale relativo all'anno 2017 per l'aggiornamento professionale dei revisori legali. Rispetto alla precedente determina n. 37343 del 7 marzo 2017, nel programma annuale sono incluse le materie relative alla formazione dei revisori degli enti locali. La frequenza di corsi relativi a queste materie consente ai revisori degli enti locali – o canditati all'iscrizione nel relativo elenco – di maturare, se revisori legali, anche i crediti richiesti dall'iscrizione al registro della revisione legale. (testo a questo link)
Il Ministero ha anche predisposto le risposte ai dubbi più frequenti, disponibili a questo link.

Si segnala anche la circolare del 6  luglio 2017, n. 26 (il testo a questo link), che reca istruzioni per l'assolvimento dell'obbligo di formazione professionale continua per gli iscritti nel Registro dei revisori legali, in attuazione di quanto previsto dall'articolo 5 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, come modificato dal decreto legislativo 17 luglio 2016, n. 135. La circolare illustra, in particolare, le modalità di erogazione dei corsi di aggiornamento professionale, le procedure per l'accreditamento degli enti formatori eventualmente interessati, la disciplina prevista per il riconoscimento della formazione svolta presso gli ordini professionali e le società di revisione legale iscritte al Registro.

Il MEF aveva già divulgato, attraverso Determina dello scorso mese di marzo, il programma di aggiornamento professionale proposto dal Comitato didattico per la formazione continua dei revisori legali.

Come ribadito dal Consiglio Nazionale nell'Informativa 16/2017 (il testo a questo link) è prevista  l'equipollenza con la formazione erogata dagli Ordini territoriali.  In particolare nelle note di pag. 2 il Consiglio nazionale ipotizza la corrispondenza dei raggruppamenti di materie della formazione dei commercialisti con i gruppi della formazione dei revisori (si ricorda che per gli eventi organizzati dall'Ordine di Monza e della Brianza il raggruppamento di materie di riferimento è indicata nell'ultimo riquadro della scheda corso).

I revisori legali dovranno quindi maturare, per ciascun anno solare, almeno 20 crediti formativi.

Di questi 20 crediti, almeno 10 dovranno appartenere alle materie cosiddette caratterizzanti la revisione legale, cioè al gruppo A della Determina:

  1. Gestione del rischio e controllo interno
  2. Principi di revisione nazionale e internazionali
  3. Disciplina della revisione legale
  4. Deontologia professionale ed indipendenza
  5. Tecnica professionale della revisione

Posto quindi l'obbligo di almeno 10 crediti formativi caratterizzanti (gruppo A), la scelta dell'area di riferimento dei restanti crediti è libera fra tutte le materie presenti nel programma formativo.
Il revisore potrà quindi selezionare, nell'ambito di tutte le materie dei gruppi A, B e C, come da programma formalizzato nella Determina, gli argomenti sui quali indirizzare la sua preferenza formativa.


Oltre al gruppo A, già citato:

Materie del Gruppo B:

  1. Contabilità generale;
  2. Contabilità analitica e di gestione
  3. Disciplina del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato
  4. Principi contabili nazionali ed internazionali;
  5. Analisi finanziaria


Materie del Gruppo C:

  1. Diritto civile e commerciale
  2. Diritto societario
  3. Diritto fallimentare
  4. Diritto tributario
  5. Diritto del lavoro e della previdenza sociale
  6. Informatica e sistemi operativi
  7. Economica politica, aziendale e finanziaria
  8. Principi fondamentali di gestione finanziaria
  9. Matematica e statistica

Nelle note di pag. 2 della citata 'Informativa 16/2017 (a questo link) il Consiglio nazionale ipotizza la corrispondenza dei raggruppamenti di materie della formazione dei commercialisti con i gruppi della formazione dei revisori (si ricorda che per gli eventi organizzati dall'Ordine di Monza e della Brianza il raggruppamento di materie di riferimento è indicata nell'ultimo riquadro della scheda corso).

Riepilogando, quindi:

  • Obbligo formativo per tutti i revisori legali di almeno 20 crediti per ciascun anno
  • Di questi 20 crediti complessivi, almeno 10 dovranno appartenere alle materie cosiddette caratterizzanti la revisione legale, cioè al gruppo A della Determina
  •  Per maturare gli ulteriori 10 crediti che serviranno a raggiungere il totale di almeno 20 annuali, la scelta dell'area didattica è a discrezione del revisore (gruppo A, B o C). Il revisore potrà quindi selezionare, nell'ambito di tutte le materie presenti nel programma indicato nella Determina, gli argomenti sui quali indirizzare la sua preferenza formativa per i 10 crediti "complementari".

La nostra Fondazione ha organizzato più di un corso dedicato appositamente alla formazione dei revisori legali: uno a partire dal 14 giugno, uno dal 27 settembre e uno dal 6 novembre (l'intero programma formativo dell'Ordine a questo link)

Le materie che verranno approfondite rientrano interamente tra quelle del gruppo A, quindi caratterizzanti, della Determina e permetteranno a chi parteciperà per intero di assolvere all'obbligo annuale per il 2017.

Nel frattempo la Ragioneria generale dello Stato ha pubblicato l'Elenco società o enti pubblici e privati accreditati al 6 Settembre 2017, ai sensi dell'art. 5, comma 6, lett. b)) del Decreto Legislativo 27 Gennaio 2010, n. 39, disponibile a questo link.

Sono ora disponibili anche i corsi predisposti dal Ministero dell'economia e delle finanze ai fini dell'assolvimento dell'obbligo formativo, previsto dall'articolo 5 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39 (maggiori informazioni a questo link), mentre il Consiglio nazionale con l'informativa 46 del 6 ottobre (a questo link) segnala che si appresta a rilasciare un corso e-learning nelle stesse materie.

 


Ricerca Iscritto

Calendario eventi

giugno
11
luglio
03
Esame dei principali istituti giuridici e analisi dei profili penali
Vedi il calendario completo

Portale della Formazione

Pagamenti PA

Newsletter